Studio Legale Pannain

Lo Studio legale PANNAIN è a Roma dal 1939. Il suo fondatore, Prof. Avv. Remo PANNAIN, giurista insigne e autore di numerose ed autorevoli opere, ancora oggi oggetto di approfondimento e di riflessione, ha portato lo Studio ad un importante livello di professionalità e di notorietà, che il figlio Prof. Avv. Aldo PANNAIN ed il nipote Avv. Remo PANNAIN sono orgogliosi di mantenere e sviluppare.

Tutti i professionisti, seguendo la tradizione dello Studio, hanno una esperienza professionale in materia penale, anche se si occupano di altre branche del diritto, infatti, lo Studio Legale PANNAIN, tramite alcuni dei suoi associati, si occupa anche di questioni che attengono alle materie civili, amministrative, commerciali ed internazionali.

Ovviamente l’attività prevalente dello Studio è quella giudiziaria e di consulenza in campo penalistico, in ossequio alla linea professionale tracciata dal fondatore.


La Storia

Il Prof. Avv. Remo Pannain con il Presidente Giovanni Leone (1950)

Il 6 Dicembre 1922 si laureava in Giurisprudenza presso l’Università di napoli, Remo PANNAIN il quale il giorno successivo veniva iscritto all’albo tenuto dai “Consigli dell’Ordine degli Avvocati e di Disciplina dei Procuratori di Napoli”.

Da quel momento Remo PANNAIN frequentando lo studio dell’Avv. Giovanni NAPOLITANO (padre dell’attuale Presidente della Repubblica) si dedicò anche alla professione Forense: ciò sino al 1925 quando vinse il Concorso per Uditore Giudiziario.

Nel gennaio 1939, dopo 13 anni di Magistratura, Remo PANNAIN vinse il Concorso per la Cattedra di Diritto Penale e lasciò, quindi, la Magistratura e diede corso a quello che era stato il suo primo desiderio e cioè la professione Forense.

Il 16 gennaio 1939 si può dire che, ufficialmente, ha iniziato la sua attività lo “Studio Legale Pannain”.

Da quel momento molti giovani, che sarebbero diventati noti avvocati (tra gli altri Ugo de Leone, Manfredo Rossi, Augustoo Addamiano, Aldo Fresa, Franco Coppi, Fabrizio Ramacci, Marcello Melandri, Giovanni Maria Flixk) hanno frequentato lo studio.